A.L.I.C.E. onlus
blog & news

V Convegno triregionale SIN SNO Piemonte Liguria e Valle d'Aosta

Un successo,  la V edizione del convegno triregionale Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta delle Società Italiana di Neurologia e di Neuroscienze, che raggruppano i neurologi, i neurochirurghi e i neuroradiologi universitari e ospedalieri delle tre regioni. Una due giorni fitta di incontri e sessioni che ha visto la partecipazione di circa 200 tra iscritti, invitati e partecipanti.
Un'occasione di aggiornamento sulla terapia e la diagnosi delle principali malattie neurologiche, ma soprattutto un'occasione di confronto tra le diverse realtà delle tre regioni partecipanti. Un'opportunità per adeguare i percorsi terapeutici assistenziali secondo il modello più efficiente e per instaurare i presupposti di una collaborazione con le realtà regionali limitrofe. Infatti, si è parlato non solo di percorsi assistenziali ma di reti cliniche. In altre parole, la possibilità di dare, al di là della sede, il miglior trattamento possibile. Ne è emerso un quadro molto variegato che, comunque, relativamente all'Ictus Cerebrale, ha visto la regione Valle d'Aosta, come era già noto, tra l'altro, avanti di qualche miglio. Per intenderci, se nelle virtuose regioni Piemonte e Liguria si trattano con trombolisi e trombectomia circa 10 casi su 100000 all'anno di persone colpite da Ictus Cerebrale Ischemico, in Valle d'Aosta il numero nella peggiore delle ipotesi triplica. Questo non solo è dovuto alla presenza di un unico presidio ospedaliero ma anche ad altri fattori, tra cui l'ottima collaborazione tra gli operatori dell'ospedale di Aosta e la capacità dei cittadini di rendersi conto del problema avendo ricevuto un'informazione capillare una sensibilizzazione sul riconoscimento dei sintomi precoci dell'insorgenza dell'Ictus da parte dell'associazione di volontariato ALICe, fondata dal dr. Giuseppe D'Alessandro, primario del reparto di Neurologia dell'Ospedale di Aosta.
Il 2017, ha proseguito il dr. D'Alessandro, è stato per la neurologia di Aosta un anno d'oro. Il convegno che si è appena concluso è l'ultimo di una serie di convegni organizzati in Valle d'Aosta, che ha visto all'inizio dell'anno la partecipazione del prof. Musicco del CNR di Milano, past presidente della Società Italiana delle
Demenze , intervenire al convegno sulla presentazione del percorso diagnostico terapeutico sulle demenze, nonché la serata organizzata a fine estate dall'associazione Alzheimer della VDA, che ha visto la partecipazione del prof . Rossini, direttore del dipartimento di Neuroscienze dell'Università Cattolica di Roma e tra i massimi esperti di demenza a livello internazionale, oltre al past President della Società Italiana di Neurologia, prof. . Provinciali, che è intervenuto, insieme col presidente della società italiana dell'Ictus, prof Carolei, alla manifestazione organizzata ad Aprile per festeggiare i 20 anni dell'Associazione ALICe.
Il presidente in carica, Prof. Mancardi, dell'Università di Genova ed esperto di diagnosi e circa della Sclerosi Multipla, di cui si è molto discusso, soprattutto in relazione alle nuove opportunità terapeutiche, ha molto apprezzato il lavoro fatto dal reparto di Neurologia di Aosta e l'ottima l'organizzazione del convegno, compresa l'ospitalità e l'apprezzamento per la location.
Tra gli altri argomenti si è parlato anche di epilessia, una malattia molto diffusa ma stigmatizzata che, negli ultimi anni anni, ha visto lo sviluppo di nuove conoscenze e l'immissione in commercio di nuoci farmaci sempre più efficaci. Proprio in relazione a questa patologia, ha concluso il dr. D'Alessandro, per chi volesse approfondire, non solo gli aspetti scientifici, ma le ripercussioni sociali, lavorative e scolastiche, abbiamo organizzato per il prossimo 12 Dicembre, presso la sala delle manifestazioni di Palazzo regionale a partire dalle ore 16 un incontro aperto al pubblico ,dove le diverse professionalità di Aosta e di Torino si confronteranno sulla tyerapia e la diagnosi di questa malattia.