A.L.I.C.E. onlus
blog & news

Tempo è cervello

Ancora un caso di Ictus Cerebrale risolto col pronto intervento dello stroke team e grazie alla campagna di informazione  e di sensibilizzazione svolta da ALICe, l'associazione per la lotta all'ictus cerebrale, fondata in Valle d'Aosta nel 1997 dal neurologo dr. Giuseppe D'Alessandro,  primario della Struttura Complessa di Neurologia e Stroke Unit/Unità Ictus dell'Ospedale di Aosta.
Sabato 12 Agosto appena terminato il pranzo in un rinomato ristorante di Cogne, la moglie di un residente in Valle di 82 anni ha notato che alla fine del pranzo il coniuge parlava male e aveva la bocca storta. La donna intuito che c'era qualcosa che non andava ha informato il gestore del ristorante, il quale, resosi conto della gravità della situazione ha chiamato la centrale del 112 e dopo 10 minuti l'elicottero era già sul posto.  All'arrivo in Pronto Soccorso in pochi minuti è stata fatta diagnosi di ictus cerebrale ischemico ed è stata iniziata quindi la terapia farmacologica che scioglie i trombi. Al termine dell'infusione, cioè dopo circa un'ora, il paziente ha ripreso a parlare correttamente e contemporaneamente la bocca è tornata normale.
In tutto questo c'è da segnalare una strana coincidenza, ha detto il neurologo D'Alessandro, la sera precedente, nell'ambito della campagna di informazione,  portata avanti in diversi comuni della Valle d'Aosta da ALICe, e svoltasi presso la sala del consiglio comunale di Cogne,  grazie anche al supporto  dell'amministrazione comunale e del sindaco Allera, si è tenuta una serata informativa sulla presentazione dei sintomi dell'Ictus Cerebrale e il giorno successivo anche uno screening di popolazione. Nel corso della giornata, che ha visto la partecipazione dei volontari di ALICe,  nonché dei medici del reparto di Neurologia 67 persone sono state sottoposte ad ecodoppler carotideo e a diversi accertamenti preventivi. Evidentemente l'opera di sensibilizzazione e di informazione, ha continuato il medico, promossa da ALICe da oltre 20 anni,  comincia a dare i propri frutti. Tutto ciò conferma che l'attività dell'associazione serve a qualcosa e ci stimola a proseguire su questa strada. Infatti, in autunno sono in programma altre 3 tappe della Carovana Alice in altrettanti comuni valdostani.