A.L.I.C.E. onlus
blog & news

Riuscita la giornata autunnale contro l'ictus cerebrale ad Aosta


il dottor Marco Bacchieri Cortesi, il dottor Giuseppe D'Alessandro e il sindaco di Aosta Guido GrimodNella foto, il dottor Marco Bacchieri Cortesi, il presidente di "Alice" dottor Giuseppe D'Alessandro e il sindaco di Aosta Guido Grimod.

Adesione unanime di tutto il Consiglio comunale di Aosta alla giornata di sensibilizzazione alla prevenzione dell'ictus cerebrale promossa da Alice sabato 2 dicembre 2006 presso la nuova sede dell'associazione, corso Lancieri d'Aosta 15/k in regione "Tzamberlet" di Aosta. Hanno partecipato all'iniziativa tre assessori e sedici consiglieri sui ventinove ed il sindaco Guido Grimod: "ben oltre il cinquanta per cento, una percentuale che, vista sotto il profilo politico - ha commenta il dottor Giuseppe D’Alessandro, presidente dell’associazione - è un risultato di tutto rispetto. La partecipazione è stata penalizzata da impegni politici e personali già programmati o per accertamenti già effettuati in precedenza".
La giornata di prevenzione è aperta alle ore 8.30 e, dopo la benedizione della nuova sede da parte del vescovo di Aosta, Monsignor Giuseppe Anfossi ed i saluti di incoraggiamento da parte del Sindaco è stata la volta dei consiglieri comunali della città di Aosta.
il vescovo monsignor Giuseppe Anfossi e il dottor Giuseppe D'AlessandroL'iniziativa è stata molto lodata dalle due autorità, che hanno, tra l'altro, accettato volentieri di sottoporsi anche loro allo screening cerebrovascolare: "in qualità di presidente di "Alice" ho molto apprezzato la loro collaborazione - aggiunge D'Alessandro - perché ritengo che Il loro esempio valga più di qualsiasi altra iniziativa rivolta a promuovere la prevenzione".

Nella foto, il vescovo di Aosta, Monsignor Giuseppe Anfossi durante lo screening insieme al dottor Giuseppe D'Alessandro

Ma anche i consiglieri comunali presenti si sono sottoposti volentieri allo screening: "Ho trovato delle persone informate e attente alle problematiche della salute - prosegue il presidente di "Alice", anch'egli consigliere comunale del capoluogo regionale e Presidente della "IV commissione permanente Politiche sociali" - una conferma a quanto avevo già avuto modo di constatare di persona. Questo è un Consiglio comunale a cui sono lieto di far parte perché ha un buon livello di preparazione. Molti consiglieri sono professionisti seri e preparati. Pur non avendo competenze politiche e amministrative, cerco di portare in seno al consiglio comunale la mia esperienza professionale e civile nel volontariato. Molti aspetti del disagio sociale, come ho più volte affermato in diversi interventi, sono da attribuire anche a conseguenze invalidanti da malattie croniche tra cui c'è anche l'ictus cerebrale. Con questo tipo di iniziative si vuole richiamare l'attenzione su malattie evitabili che, quando poi si manifestano, pesano anche sul bilancio di una comunità a causa degli elevati costi sociali che comportano".

La sede di "Alice onlus", in corso Lancieri d'Aosta 15/k, è aperta ogni martedì e giovedì dalle ore 16.30 alle 18.